Terza edizione: mostra dei finalisti 17.07.2019 | 01.01.1970

Terza edizione: mostra dei finalisti

Mostra collettiva dei 5 finalisti della sezione Arte della terza edizione del Mario Merz Prize

Fondazione Merz, Torino, 3 giugno – 6 ottobre 2019

A cura di Claudia Gioia, Samuel Gross e Beatrice Merz

La Fondazione Merz presenta la mostra dei 5 finalisti della 3° edizione del Mario Merz Prize per il settore arte. Gli artisti protagonisti della collettiva sono Bertille Bak, Mircea CantorDavid MaljkovićMaria PapadimitriouUnknown Friend.

Il percorso espositivo include linguaggi e soluzioni formali molto diversi tra loro, ma accomunati da una potente tensione interrogatoria nei confronti del presente. Molteplici storie, traiettorie individuali che si mescolano alla collettività e vicende generazionali distinte convergono nel tentativo di costruire un nuovo linguaggio per catturare il tempo contingente.
Cinque processi diversi di iconizzazione del presente che trasformano il reale in altrettanti racconti: la vita della comunità di appartenenza per Bertille Bak, le rovine che evocano tragedie collettive nelle opere di Mircea Cantor, la memoria e la sua organizzazione in archivio in David Malijković, l’indagine sul legame sociale nella ricerca di Maria Papadimitrou, una narrazione tragicomica che ribalta il normale equilibrio tra realtà e finzione nell’attitudine ironica di Unknown Friend.

Proclamati nel corso del mese di dicembre 2018, i finalisti sono stati selezionati da una giuria composta da Samuel Gross (responsabile artistico Istituto Svizzero), Claudia Gioia (curatrice indipendente) e Beatrice Merz (presidente Fondazione Merz), curatori della collettiva presso la Fondazione Merz.
Al termine dell’esposizione, la giuria finale composta da curatori e direttori di istituzioni museali internazionali, Manuel Borja-Villel (direttore Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid), Lawrence Weiner (artista), Massimiliano Gioni (direttore Artistico New Museum, New York – direttore artistico Fondazione Trussardi, Milano) e Beatrice Merz, sceglierà il vincitore di questa terza edizione, che succede a Petrit Halilaj.
A partire dall’inaugurazione, anche il pubblico può partecipare attivamente alle selezioni, esprimendo la propria preferenza sul sito mariomerzprize.org o visitando la mostra in Fondazione.

Il vincitore avrà la possibilità di dare forma a un progetto espositivo personale a novembre 2020, commissionato e prodotto da Fondazione Merz.

Con il sostegno di            

 

Si ringrazia Città di Torino e Kuhn & Bülow